I cicli affrescati paleocristiani di S. Pietro in Vaticano e S. Paolo fuori le mura

Proposte di lettura

Bibliothèque de l’Antiquité Tardive 33
2017

C. PROVERBIO


440 p., 189 b/w ill. + 80 colour ill., 2 b/w tables, 216 x 280 mm
ISBN : 978-2-503-56793-8
Texte en italien et anglais

Lo studio approfondisce attraverso fonti antiche e moderne le decorazioni narrative affrescate nelle basiliche di S. Pietro in Vaticano e S. paolo fuori le mura.

Il volume analizza la decorazione delle basiliche paleocristiane di S. Pietro in Vaticano e S. Paolo fuori le mura, considerati due fra i maggiori poli cultuali della Roma tardoantica. Edificati in momenti diversi del IV secolo, entrambi gli edifici sono noti nella loro conformazione e nelle caratteristiche principali, ma molti punti rimangono ancora da chiarire a proposito della decorazione interna in tempi prossimi alla loro fondazione. Attraverso sistemi integrati di fonti scritte e figurate, risalenti in massima parte ad epoca moderna, è possibile ricostruire l’aspetto che entrambi gli edifici avevano in un periodo precedente alla loro distruzione, avvenuta con tempi e modalità differenti.
Un aspetto particolare della decorazione di entrambi gli edifici era costituito dalla presenza di cicli affrescati che decoravano le pareti della navata centrale, incentrati sulle storie dell’Antico e del Nuovo Testamento. Lo studio esamina nello specifico queste narrazioni figurate, individuando le analogie di tematica e svolgimento che interessavano le storie veterotestamentarie e le differenze che invece caratterizzavano i cicli neotestamentari, arrivando a formulare alcune nuove ipotesi in merito all’epoca di realizzazione e alle motivazioni che hanno portato ad una differenziazione di soggetto nei cicli dedicati al Nuovo Testamento.
Cecilia Proverbio si è laureata in archeologia cristiana presso l’Università del Piemonte Orientale nel 2003 ; nel 2003-2006 ha completato il corso triennale del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, nel 2010 ha terminato il dottorato di ricerca presso l’Università di Roma Tre e nel 2012 la scuola di specializzazione in archeologia postclassica presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha ricoperto incarichi presso istituti universitari di Roma e Napoli come cultore della materia e docente a contratto.

Se procurer le volume